Adozione a distanza con ActionAid

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.8/5 (111 votes cast)

ActionAid è una associazione non governativa nata nel 1972, dall’idea di un uomo di affari inglese. Partendo con 88 bambini sostenuti nei primi anni ’70, oggi ActionAid è diventata una delle più grandi associazioni umanitarie al mondo, aiutando oltre 13 milioni di persone in 25 paesi.

L’adozione a distanza con ActionAid è un supporto alla comunità locale di un paese. Con le tue donazioni ActionAid non si limita alla distribuzione di aiuti e beni di prima necessità ma identificano un’area specifica e, con le famiglie coinvolte, programmano una serie di interventi a lungo termine che eliminano le cause della povertà e che rendano la comunità autonoma e indipendente.  Puoi incontrare le famiglie e i bambini che vengono aiutati.

Sito web per maggiori informazioni: www.actionaid.it

Immagine dal sito di Actionaid

Ecco un riassunto sull’adozione a distanza con ActionAid:

  • Costo adozione: 25 euro al mese
  • Tipo di adozione a distanza: sostegno di una comunità più o meno estesa
  • Possibilità di incontrare i bambini: si, puoi visitare la comunità

Pagina per chiedere la tua adozione a distanza con ActionAid: http://as.actionaidinternational.it/AAI/initializeAdoption.do

Per sostenere ActionAid in altri modi:

Pagina dei contatti:

Segui ActionAid su:

Ultime Notizie da ActionAid su Twitter:


Alcuni Video di ActionAid da Youtube:

Altre associazioni Onlus in Italia che si occupano di adozione a distanza:

Sommario
Autore
Mattia Dell'Era
Aggiornato al
Associazione
ActionAid
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.8/5 (111 votes cast)
Adozione a distanza con ActionAid, 2.8 out of 5 based on 111 ratings

Articolo scritto da il .

7 Responses

  1. nunzia ha detto:

    Vorrei sapere se c’è un limite di tempo per continuare, oppure ( anche se a malincuore) si può interrompere in qualsiasi momento!
    P.s. se si interrompe in qualsiasi momento a causa di qualche problema!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • Luca Taborelli ha detto:

      Ciao Nunzia! Solitamente un’adozione a distanza è un gesto importante, ma libero e consapevole, non ci dovrebbero essere obblighi e quindi dovresti essere in grado di terminare il tuo sostegno quando preferisci, tuttavia è solitamente consigliato di avvisare tempestivamente l’associazione della tua decisione, via email o telefono, in modo che possano trovare altre persone per aiutare quel bambino! :)

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  2. Andrea ha detto:

    Sono malato e spendo molti euro in Medicinali altrimenti avrei contribuito.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  3. Enrico Ventura ha detto:

    Sono sostenitore di ActionAid da molti anni. I primi anni ricevevo notizie sul bambino adottato e in genere sul buon uso delle mie donazioni.
    In questi ultimi due anni si sono rarefatte. nell’ultimo anno mi sembra siano scomparse.
    Aggiungo che i miei due figli, sempre da anni, sono sostenitori di ActionAid.
    Vorrei conoscere, anche non nel dettaglio, l’uso che fate delle nostre donazioni.
    Ho notato anche che il vostro rating 2,5 (5 su 31 valutazioni) non è entusiasmante; quali i motivi?
    Cordiali saluti (in attesa di una risposta)
    Enrico Ventura

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  4. laura ha detto:

    ACTIONAID: La necessità di maggiori controlli è stata auspicata nel luglio 2012 anche dalla Corte dei conti, che ha monitorato 84 progetti in 23 Paesi, trovando di tutto: soldi mai arrivati, progetti fermi o in ritardo da anni, rendiconti spariti. Non mancano esempi virtuosi. Tra questi, Cesvi che nel 2011 ha speso oltre 25 milioni di euro per finanziare i suoi progetti, 1 milione 300mila per la raccolta fondi, 750mila euro per il personale. Chiaro, semplice e tutto on-line.

    Insomma, pur senza sminuire la loro utilità, stando al libro «le ong sono in competizione tra loro: per sopravvivere nel mondo della solidarietà devono fare a gara per le sovvenzioni. Parlano lo stesso linguaggio delle aziende, usano le medesime strategie». E spesso pagano gli stessi stipendi: la buonuscita di 500mila sterline versata a Irene Khan, ex segretario generale di Amnesty International, è solo la punta dell’iceberg.

    fonte: http://terrarealtime.blogspot.it/2015/06/la-truffa-della-beneficenza-e-delle.html

    Come fate a dire che sono serie?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
  5. SARA DI NOLA MIELI ha detto:

    vorrei sapere se posso scegliere di adottare una mamma o una famiglia in Syria

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 0 votes)
    • silvia ha detto:

      Gentile Sara,

      presso la nostra associazione SOS Villaggi dei Bambini è possibile attivare un’adozione a distanza che vada a sostenere un bambino/a accolto in uno dei nostri villaggi SOS oppure un villaggio stesso. Per qualsiasi informazione la invito a contattare il nostro ufficio sostenitori al numero verde 800.915.533, il quale potrà fornirle tutti i dettagli necessari e sciogliere ogni dubbio sulle modalità di attivazione dell’adozione.

      Cordiali saluti da SOS Villaggi dei Bambini!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Informativa art. 13 D.lgs 196/2003

I dati personali sopra riportati direttamente dall’utente, saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, titolare del trattamento, al fine di permettere la gestione dei commenti (ad esempio per consentire la pubblicazione di un commento oppure ricevere la notifica di pubblicazione di un post di risposta o correlato).
L'indirizzo mail indicato consente pertanto di inviare commenti ed essere ricontattati ma anche eventualmente di essere aggiornati su ulteriori news o iniziative pertinenti all’area di interesse. Previo consenso facoltativo, i dati potranno essere utilizzati per l’invio di newsletter e di altre eventuali comunicazioni/materiali/informazioni legate ed inerenti i servizi e le attività dell’associazione. I dati, sottoposti ad idonee misure di sicurezza, saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da incaricati dell’associazione e da responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra, ad esempio addetti all’amministrazione, alla gestione dei rapporti con i sostenitori e alla comunicazione.
I dati potranno essere eventualmente comunicati a terzi nei limiti strettamente pertinenti alle finalità indicate. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti di cui all’art.7, ad esempio la rettifica o l’aggiornamento, scrivendo a privacy@sositalia.it o a SOS Villaggi dei Bambini, Via Durazzo, 5 – 20134 Milano
Per maggiori informazioni si rimanda all’informativa completa al seguente link: Informativa privacy completa