Adozione a distanza in Etiopia

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Perché adottare a distanza un bambino dell’Etiopia?

L’adozione a distanza è una scelta importante perché permette di aiutare bambini e adulti che vivono in paesi in cui le condizioni di vita sono molto difficili. Con il sostegno a distanza, le azioni di volontariato e il lavoro delle associazioni onlus e no profit attive in Etiopia possiamo cambiare il presente e il futuro di bambini, uomini e donne di questa nazione dell’Africa.

Adozione a distanza in Etiopia

Foto di bambini etiopi dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

La storia e la situazione attuale dell’Etiopia

Le testimonianze più antiche relative all’Etiopia raccontano la storia di un paese abitato da millenni e in cui sin dal Basso Medioevo si era largamente diffusa la religione cristiana. A partire dal XIX secolo ebbe inizio la colonizzazione da parte dell’Europa. Sul finire dell’Ottocento la vicinissima Eritrea diventa una colonia italiana, in particolare per la posizione strategica del paese, porto sul Mar Rosso. Inevitabili furono gli scontri tra Eritrea ed Etiopia terminati nel 1896 con la battaglia di Adua, con cui l’Etiopia mantenne l’indipendenza di fronte ai tentativi di espansione territoriale dell’Italia.

Nonostante l’Etiopia non abbia alcuno sbocco sul mare la sua vicinanza al Canale di Suez la rende una terra appetibile dal punto di vista economico. Per questo motivo l’Italia, non contenta della precedente disfatta, attaccò l’Etiopia questa volta vincendo. Nel 1936 l’Etiopia diventa territorio delle colonie italiane in Africa, azione che costò all’Italia l’embargo.

Successivamente fu occupata dagli inglesi e la monarchia, destituita durante la breve parentesi italiana, ritorna al potere fino agli anni Settanta quando lo stesso imperatore in carica instaura un governo a regime socialista. La crisi del 1984-85 che portò carestia, malattie e morte nel paese, ebbe tra le altre conseguenze anche l’istituzione di un’Assemblea Costituente e le conclusive elezioni con cui fu eletta la forma di potere vigente.

Adozione bambino Etiope a distanza

Foto di bambini etiopi dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

I bambini dell’Etiopia

In Etiopia la mortalità infantile è molto alta tant’è che il 10% dei bambini non supera l’anno di vita. La prima causa è l’AIDS, seguita da tutte le malattie difficilmente curabili per mancanza di farmaci, poiché le case farmaceutiche occidentali non vanno incontro alle necessità di paesi come l’Etiopia evidentemente svantaggiati sul piano economico. L’altra causa di mortalità infantile  la malnutrizione causata dalla mancanza di cibo, in parte dovuta ad un sistema agricolo retrogrado e complicato dalla siccità e dalla scarsità d’acqua.

I bambini etiopi a causa delle pessime condizioni igieniche in cui vivono e a causa della mancanza di acqua potabile sono spesso affetti da malattie epidemiche e mortali. In realtà i bimbi etiopi continuano a morire anche per malattie più banali, diarrea, malaria e tubercolosi, curabili con un semplice vaccino. Poiché in Etiopia non esiste l’anagrafe né alcun sistema per registrare i neonati, i bambini sono “invisibili”.

Per la legge non esistono eppure di loro si fanno schiavi e spose bambine. Le bimbe, in particolare, sono vittime di un sistema famigliare maschilista. Costrette a sposarsi già in tenera età (7-8 anni), spesso subisco mutilazioni genitali e col matrimonio diventano proprietà del marito.

Come aiutare i bambini dell’Etiopia?

I bambini dell’Etiopia vivono in condizioni di forte malnutrizione, a contatto con malattie mortali senza la garanzia di cure adeguate e soltanto una bassa percentuale ha accesso ad acqua potabile. Un utile modo per aiutare i più piccoli è accoglierli in centri di accoglienza sicuri come i Villaggi e le Case SOS, nei quali possano essere curati quando casa e cibo mancano, come in una famiglia. A tale scopo numerose associazioni onlus e nonprofit sono impegnate da tempo nel paese, portando avanti programmi di sviluppo sociale e adozioni a distanza, attraverso cui sostenere bambini e comunità, fornire cure, cibo, acqua e tutto ciò di cui hanno bisogno.

Adozione a distanza in Etiopia

Cosa puoi fare per i bambini e le comunità dell’Etiopia? Se vuoi fare una adozione a distanza ti consigliamo prima di tutto di informarti su come funziona il sostegno a distanza e leggere tutti i consigli per evitare le truffe e per attivare un’adozione sicura. Potrai così scegliere con tutta sicurezza l’associazione onlus / no-profit attiva in Etiopia che più si avvicina alle tue aspettative. Solo con consapevolezza e dedicando il tempo necessario per conoscere l’adozione a distanza, potrai aiutare concretamente un bambino e la sua comunità.

Alcune associazioni con cui adottare a distanza in Etiopia:

Adozione a distanza

Notizie e aggiornamenti sull’Etiopia da Google News:

Approfondimenti sulla situazione in Etiopia:

Mappa dell’Etiopia da Google Maps:

Da come possiamo leggere su Wikipedia la Repubblica Federale Democratica d’Etiopia si trova nell’Africa orientale, più esattamente in quella zona del continente definita Corno d’Africa. Confina con Eritrea, Gibuti, Somalia, Kenya, Sudan e Sud Sudan. La capitale è Addis Abeba.


View Larger Map

Video sulla situazione in Etiopia da YouTube:

Molte associazioni onlus e noprofit che si occupano di adozioni a distanza in Etiopia hanno realizzato dei video per mostrare la situazione dei bambini del paese e le loro attività a sostegno della popolazione locale. Qui sotto potete vedere alcuni filmati relativi all’Etiopia presi da YouTube.

Temperature e meteo in Etiopia:

L’Etiopia è un paese tanto vasto da presentare diversi paesaggi ed altrettanti climi. Gran parte del territorio è desertico, semidesertico o occupato da steppa. Qui il clima è chiaramente molto arido I mesi delle grandi piogge sono luglio e agosto. Nelle zone montane invece il clima è “alpino”, mentre è più umido vicino all’Eritrea.



VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Adozione a distanza in Etiopia, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Articolo scritto da il .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Informativa art. 13 D.lgs 196/2003

I dati personali sopra riportati direttamente dall’utente, saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, titolare del trattamento, al fine di permettere la gestione dei commenti (ad esempio per consentire la pubblicazione di un commento oppure ricevere la notifica di pubblicazione di un post di risposta o correlato).
L'indirizzo mail indicato consente pertanto di inviare commenti ed essere ricontattati ma anche eventualmente di essere aggiornati su ulteriori news o iniziative pertinenti all’area di interesse. Previo consenso facoltativo, i dati potranno essere utilizzati per l’invio di newsletter e di altre eventuali comunicazioni/materiali/informazioni legate ed inerenti i servizi e le attività dell’associazione. I dati, sottoposti ad idonee misure di sicurezza, saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da incaricati dell’associazione e da responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra, ad esempio addetti all’amministrazione, alla gestione dei rapporti con i sostenitori e alla comunicazione.
I dati potranno essere eventualmente comunicati a terzi nei limiti strettamente pertinenti alle finalità indicate. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti di cui all’art.7, ad esempio la rettifica o l’aggiornamento, scrivendo a privacy@sositalia.it o a SOS Villaggi dei Bambini, Via Durazzo, 5 – 20134 Milano
Per maggiori informazioni si rimanda all’informativa completa al seguente link: Informativa privacy completa