Adozione a distanza in Nepal

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Perché adottare a distanza un bambino del Nepal?

L’adozione a distanza è una scelta importante perché permette di aiutare bambini e adulti che vivono in paesi in cui le condizioni di vita sono molto difficili. Con il sostegno a distanza, le azioni di volontariato e il lavoro delle associazioni onlus e no profit attive in Nepal possiamo cambiare il presente e il futuro di bambini, uomini e donne di questa nazione dell’Asia.

Adozione a distanza in Nepal

Foto di bambini del Nepal dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

La storia e la situazione attuale del Nepal

L’attuale regione del Nepal, in particolare la valle di Kathmandu, risulta essere abitata sin dal VIII secolo a. C., come testimoniato dai reperti archeologici. Nel corso dei secoli si sono succedute tre dinastie fino al 1768, anno dell’unificazione del paese. Nonostante la vicinanza geografica alla Cina e all’India, il Nepal riuscì a mantenere la propria indipendenza scendendo a compromessi con le nazioni vicine, cedendo territori e versando tributi.

Con un colpo di stato la vigente monarchia degli Shah fu sostituita da un potere oligarchico guidato dalla famiglia del generale Rana, finalmente destituita tra il 1947 ed il 1951 dal movimento democratico. Da allora fece ritorno la monarchia che durò per 240 anni, fino al 2008, anno dell’istituzione della repubblica a seguito della vittoria alle elezioni del 2007 del partito maoista, prima movimento dissidente.

Attualmente la situazione politica in Nepal non è del tutto stabile a causa della presenza di gruppi separatisti che hanno rivendicato recentemente alcuni attentati. Inoltre frequenti scioperi causano disagi nel reperimento di alimenti.

Adottare un bambino del Nepal

Foto dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

I bambini del Nepal

Il Nepal è uno dei paesi più poveri del mondo. La situazione sanitaria è molto carente. Si pensi che l’ospedale più grande di tutto il paese conta meno di 500 posti letto. Molti bambini non ricevono cure adeguate e alla luce delle scarse condizioni igieniche in cui la popolazione vive molti bambini sono affetti da malattie tra cui il virus H1N1, epatite, tifo, colera e meningite. In Nepal i bambini rappresentano la gran parte della popolazione totale nonostante non esista l’anagrafe né si facciano censimenti: l’infanzia, infatti, non è considerata un diritto.

Qui si esiste come cittadini soltanto a partire dai 16 anni eppure i bimbi del Nepal sono la forza lavoro del paese. Lavorano per aiutare la famiglia ma anche per poter studiare anche se nel paese c’è un alto tasso di analfabetismo. Molti sono vittime di sfruttamento minorile. Ai confini con l’India centinaia di bambini sono impiegati attività di contrabbando ed è alto il tasso di rapimenti e sparizioni di bambini, destinati al mercato della prostituzione o all’arruolamento forzato.

Come aiutare i bambini del Nepal?

In Nepal molti bambini vivono in condizioni igieniche pessime, privi di educazione e malnutriti. Molti sono vittima di sfruttamento minorile. Un utile modo per aiutare i più piccoli è accoglierli in centri d’assistenza sicuri come i Villaggi e le Case SOS, nei quali possano essere salvati dai pericoli della strada e curati quando casa e cibo mancano, come in una famiglia. A tale scopo numerose associazioni onlus e nonprofit sono impegnate da tempo nel paese, portando avanti programmi di sviluppo sociale e adozioni a distanza, attraverso cui sostenere bambini e comunità, fornire cure, cibo, acqua e tutto ciò di cui hanno bisogno.

Adozione in Nepal

Foto di bambini del Nepal dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

Adozione a distanza in Nepal

Cosa puoi fare per i bambini e le comunità del Nepal? Se vuoi fare una adozione a distanza ti consigliamo prima di tutto di informarti su come funziona il sostegno a distanza e leggere tutti i consigli per evitare le truffe e per attivare un’adozione sicura. Potrai così scegliere con tutta sicurezza l’associazione onlus / no-profit attiva in Nepal che più si avvicina alle tue aspettative. Solo con consapevolezza e dedicando il tempo necessario per conoscere l’adozione a distanza, potrai aiutare concretamente un bambino e la sua comunità.

Alcune associazioni con cui adottare a distanza in Nepal:

Adozione a distanza

Ultime Notizie e aggiornamenti sul Nepal:

Approfondimenti sulla situazione in Nepal:

Mappa del Nepal da Google Maps:

Da come possiamo leggere su Wikipedia, il Nepal è situato in Asia Meridionale. La sua capitale è Kathmandu. Confina a nord con la Cina e a sud con l’India. Geograficamente fa parte del subcontinente indiano ed è collocato tra la pianura del Gange e la catena montuosa dell’Himalaya. Il territorio del Nepal racchiude le più alte vette del mondo ed è uno dei paesi più ricco dal punto di vista orografico. Qui infatti, al confine con la Cina, si trova il monte Everest, la vetta più alta del mondo.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Video sulla situazione in Nepal da YouTube:

Molte associazioni onlus e noprofit che si occupano di adozioni a distanza in Nepal hanno realizzato dei video per mostrare la situazione dei bambini del paese e le loro attività a sostegno della popolazione locale. Qui sotto potete vedere alcuni filmati relativi al Nepal presi da YouTube.

Temperature e meteo in Nepal:

Il Nepal è una nazione abbastanza piccola ma nonostante ciò presenta una forte varietà climatica e diversi habitat. Le due aree principali sono infatti la valle del Gange, in cui il clima è tropicale e caratterizzato da monsoni (giugno-settembre), e la catena montuosa dell’Himalaya e zone limitrofe, in cui il clima è più rigido. Il mese più caldo è maggio e durante le stagioni da zona a zona possono esserci forti escursioni termiche.



VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Adozione a distanza in Nepal, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Articolo scritto da il .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Informativa art. 13 D.lgs 196/2003

I dati personali sopra riportati direttamente dall’utente, saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, titolare del trattamento, al fine di permettere la gestione dei commenti (ad esempio per consentire la pubblicazione di un commento oppure ricevere la notifica di pubblicazione di un post di risposta o correlato).
L'indirizzo mail indicato consente pertanto di inviare commenti ed essere ricontattati ma anche eventualmente di essere aggiornati su ulteriori news o iniziative pertinenti all’area di interesse. Previo consenso facoltativo, i dati potranno essere utilizzati per l’invio di newsletter e di altre eventuali comunicazioni/materiali/informazioni legate ed inerenti i servizi e le attività dell’associazione. I dati, sottoposti ad idonee misure di sicurezza, saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da incaricati dell’associazione e da responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra, ad esempio addetti all’amministrazione, alla gestione dei rapporti con i sostenitori e alla comunicazione.
I dati potranno essere eventualmente comunicati a terzi nei limiti strettamente pertinenti alle finalità indicate. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti di cui all’art.7, ad esempio la rettifica o l’aggiornamento, scrivendo a privacy@sositalia.it o a SOS Villaggi dei Bambini, Via Durazzo, 5 – 20134 Milano
Per maggiori informazioni si rimanda all’informativa completa al seguente link: Informativa privacy completa