Adozione a distanza in Uzbekistan

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Perché adottare a distanza un bambino dell’Uzbekistan?

L’adozione a distanza è una scelta importante perché permette di aiutare bambini e adulti che vivono in paesi in cui le condizioni di vita sono molto difficili. Con il sostegno a distanza, le azioni di volontariato e il lavoro delle associazioni onlus e no profit attive in Uzbekistan, possiamo cambiare il presente e il futuro di bambini, uomini e donne di questa nazione dell’Asia.

Adozione a distanza in Uzbekistan

Foto di un bambino dell’Uzbekistan dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

La storia e la situazione attuale dell’Uzbekistan

Da come possiamo leggere su Wikipedia, l’Uzbekistan è situato nell’entroterra dell’Asia centrale. È completamente circondato da Kazakistan, Tagikista, Afghanistan e Turkmenistan. La geografia di questo stato è spettacolare e nonostante non sia toccato dal mare da nessun lato, è comunque bagnato dal lago Aral, un antico mare situato nel cuore del paese. La capitale è Tashkent e un’altra città di sicuro interesse è Samarcanda, oggi patrimonio dell’umanità per volontà dell’UNESCO e anticamente snodo centrale sulla Via della Seta.

Prima di diventare una repubblica che oggi conta 12 regioni, l’Uzbekistan fu raggiunto e conquistato da Alessandro Magno e in seguito dai Turchi a causa della vicinanza geografica. Questa fu la dominazione più importante perché ancora oggi la cultura del paese ne porta il segno. In tempi più recenti, dopo una serie di conflittualità tra la Russia e la Gran Bretagna, giunta nei primi anni del Novecento nella vicina India, l’Uzbekistan fu annesso alla Repubblica Sovietica finché non divenne repubblica indipendente nel 1991.

Ad oggi l’Uzbekistan resta una regione non ricca, dedita in particolare alla coltivazione e al commercio del cotone ma la cui economia è gravata dall’aridità del terreno che necessità d’essere costantemente irrigato. L’economia del paese è ancora oggi influenzata dal sistema rigido dell’ex URSS tant’è che la terra appartiene allo stato e i contadini sono costretti ad affittarla senza poter così crescere economicamente.

Secondo le Nazioni Unite si tratta di uno dei paesi meno sviluppati del mondo e lo dimostrerebbe il fatto che il reddito medio mensile è di circa 50 dollari nelle città. Causa di tanta povertà è la vigente politca del controllo, al punto che l’Uzbekistan è sì una repubblica ma nei fatti è uno stato di polizia.

Adottare un bambino dell'Uzbekistan

Foto di bambini dell’Uzbekistan dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus

I bambini dell’Uzbekistan

Le difficili condizioni economiche dell’Uzbekistan sono la causa principale dello sfruttamento minorile e dell’abbandono di minori oltre che di un elevato tasso di analfabetismo, nonostante i miglioramenti degli ultimi anni. Inoltre, poiché sia geograficamente sia culturalmente il paese è molto vicino al mondo islamico, uno dei rischi maggiori è quello di attacchi terroristici rivendicati da estremisti dell’Islam. Anche in questo caso spesso i bambini sono vittime di episodi di guerriglia.

Come aiutare i bambini dell’Uzbekistan?

I bambini dell’Uzbekistan sono vittime di un sistema economico e sociale retrogrado e poco attento ai bisogni delle fasce deboli. Su tutto il territorio sono presenti orfanotrofi e altre strutture per l’accoglienza dei minori ma tutto ciò non è sufficiente per strappare i più piccoli ai pericoli della strada o da quelli rappresentati dalle loro stesse famiglie, pur se bisognose.

Un utile modo per aiutare i bambini dell’Uzbekistan è quindi garantire loro la possibilità di essere accolti in centri d’assistenza sicuri come i Villaggi e le Case SOS, nei quali possano ricevere ospitalità, cure e cibo quando questi mancano, come in una famiglia. A tale scopo numerose associazioni onlus e nonprofit sono impegnate da tempo nel paese, portando avanti programmi di sviluppo sociale e adozioni a distanza, attraverso cui sostenere bambini e comunità, fornire cure, cibo, acqua e tutto ciò di cui hanno bisogno.

Adozione a distanza in Uzbekistan

Cosa puoi fare per i bambini e le comunità dell’Uzbekistan? Se vuoi fare una adozione a distanza ti consigliamo prima di tutto di informarti su come funziona il sostegno a distanza e leggere tutti i consigli per evitare le truffe e per attivare un’adozione sicura. Potrai così scegliere con tutta sicurezza l’associazione onlus / no-profit attiva in Uzbekistan che più si avvicina alle tue aspettative. Solo con consapevolezza e dedicando il tempo necessario per conoscere l’adozione a distanza, potrai aiutare concretamente un bambino e la sua comunità.

Alcune associazioni con cui adottare a distanza in Uzbekistan:

Adozione a distanza

Ultime Notizie e aggiornamenti sull’Uzbekistan:

Approfondimenti sulla situazione in Uzbekistan:

Mappa dell’Uzbekistan da Google Maps:

Da come possiamo leggere su Wikipedia, l’Uzbekistan è uno stato intercontinentale la cui rete idrica però è molto sviluppata. Situato nel cuore dell’Asia Centrale ma vicinissimo all’Europa dell’Est e ai Balcani, l’Uzbekistan è una zona fortemente sismica. Gran parte del territorio è occupato dalla steppa e il 4,6% è costituito da aree protette.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Video sulla situazione in Uzbekistan da Youtube:

Molte associazioni onlus e noprofit che si occupano di adozioni a distanza in Uzbekistan hanno realizzato dei video per mostrare la situazione dei bambini del paese e le loro attività a sostegno della popolazione locale. Qui sotto potete vedere alcuni filmati relativi all’Uzbekistan presi da Youtube.

Temperature medie e meteo in Uzbekistan:

L’Uzbekistan è diviso in due zone geomorfologiche e climatiche. Nella prima, quella intorno al lago Aral, il clima è di tipo continentale secco, con temperature minime in gennaio di -29 °C e massime estive di +45 °C. la seconda zona è invece quella più ricca di bacini fluviali, dal clima più mite e umido.



VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Adozione a distanza in Uzbekistan, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Articolo scritto da il .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Informativa art. 13 D.lgs 196/2003

I dati personali sopra riportati direttamente dall’utente, saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, titolare del trattamento, al fine di permettere la gestione dei commenti (ad esempio per consentire la pubblicazione di un commento oppure ricevere la notifica di pubblicazione di un post di risposta o correlato).
L'indirizzo mail indicato consente pertanto di inviare commenti ed essere ricontattati ma anche eventualmente di essere aggiornati su ulteriori news o iniziative pertinenti all’area di interesse. Previo consenso facoltativo, i dati potranno essere utilizzati per l’invio di newsletter e di altre eventuali comunicazioni/materiali/informazioni legate ed inerenti i servizi e le attività dell’associazione. I dati, sottoposti ad idonee misure di sicurezza, saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da incaricati dell’associazione e da responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra, ad esempio addetti all’amministrazione, alla gestione dei rapporti con i sostenitori e alla comunicazione.
I dati potranno essere eventualmente comunicati a terzi nei limiti strettamente pertinenti alle finalità indicate. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti di cui all’art.7, ad esempio la rettifica o l’aggiornamento, scrivendo a privacy@sositalia.it o a SOS Villaggi dei Bambini, Via Durazzo, 5 – 20134 Milano
Per maggiori informazioni si rimanda all’informativa completa al seguente link: Informativa privacy completa