John non ha mangiato: lo spot di Save The Children

You may also like...

8 Responses

  1. Daniela ha detto:

    Si potrebbe sapere che ne é stato di John ? É stato aiutato ? Sta meglio ? Io non critico lo spot per quanto forte ma avere notizie su cosa ne é di John sarebbe un ulteriore e force migliore incentivo per diventare donatore.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +2 (from 2 votes)
    • Luca Taborelli ha detto:

      Bisognerebbe chiedere a Save The Children per una risposta sicura, ma possiamo immaginare che se il bambino fa parte del loro programma di sostegno, questo sia stato aiutato nel migliore dei modi

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  2. Mario ha detto:

    L’Africa è piena d’acqua nel sottosuolo, una pompa per fornire acqua pulita a 10/15 villaggi di centinaia di persone costa 1.500 Euro, ma con la siccità c’è chi ci fa i soldi, l’africa potrebbe essere trasformata in un paradiso terrestre, produzione di frutta, verdura, cereali, allevamento naturale di animali, energia elettrica per tutto l’europa e il continente africano, col progetto del fotovoltaico nel deserto del Sahara, protezione delle specie animali, turismo, ma l’obiettivo dell’occidente, con l’Aids e l’Ebola, virus nati lì e prodotti in laboratorio dalle case farmaceutiche, è quello di spopolare il territorio per rubare tutte le risorse minerarie, e petrolifere. QUESTO BISOGNA COMBATTERE ! Io quando vedo lo spot pubblicitario di Savethechildren del bambino rachitico John col pancione, che non mangia mai, vorrei spaccare il televisore, quando mai un bambino africano si chiama John, il nome proprio più comune americano…. Date 9 euro al mese per l’adozione a distanza, che negli ultimi 50 anni la situazione e peggiorata, è catastrofica, cos’anno fatto le mille associazioni umanitarie per l’africa in questi ultimi anni oltre che chiedere soldi e farsi mantenere dagli allocchi che ci cascano ? 9 Euro al mese a vita, 108 Euro all’anno !

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
    • Luca Taborelli ha detto:

      Il fatto che esistono associazioni serie che lavorano ogni giorno per migliorare le condizioni di vita della popolazione Africana non esclude purtroppo l’esistenza di altre organizzazioni politiche, economiche o religiose, che combattono con anche maggior forza per portare il caos in Africa e guadagnarci il più possibile. Puoi leggere questo ottimo articolo per maggiori informazioni: http://www.vice.com/it/read/il-continente-oscuro-a10n3-309

      VN:F [1.9.22_1171]
      Rating: 0 (from 0 votes)
  3. Cosimo ha detto:

    Voglio donare 9 euro mensili

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: -2 (from 2 votes)
  4. Marco ha detto:

    A me invece piacerebbe sapere il costo di questa colossale campagna pubblicitaria che gira incessantemente ad ogni ora del giorno e della notte su numerosi canali sky. Altro che 9 euro al mese!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  5. Enzo ha detto:

    Ma e’ vero che ragazzi che girano o giravano per 9 euro al mese avevano provvigioni sui “contratti”?
    Se cosi e’ una vergogna; troppi sono gli spot simili strappalacrime per credere che non ci sia un business sporco dietro!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: +1 (from 1 vote)
  6. pasquale ha detto:

    Una truffa una societa a delinquere,save the children dona solo 1% delle donazioni a questi poveri bambini,il resto va nelle tasche del clero e della mafia,e se lo dico e per buoni motivi,non fatevi prendere per il culo non donate.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Rating: 0 (from 2 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Informativa art. 13 D.lgs 196/2003

I dati personali sopra riportati direttamente dall’utente, saranno trattati nel rispetto del D.lgs 196/2003 da SOS Villaggi dei Bambini Onlus, titolare del trattamento, al fine di permettere la gestione dei commenti (ad esempio per consentire la pubblicazione di un commento oppure ricevere la notifica di pubblicazione di un post di risposta o correlato).
L'indirizzo mail indicato consente pertanto di inviare commenti ed essere ricontattati ma anche eventualmente di essere aggiornati su ulteriori news o iniziative pertinenti all’area di interesse. Previo consenso facoltativo, i dati potranno essere utilizzati per l’invio di newsletter e di altre eventuali comunicazioni/materiali/informazioni legate ed inerenti i servizi e le attività dell’associazione. I dati, sottoposti ad idonee misure di sicurezza, saranno trattati, manualmente ed elettronicamente, da incaricati dell’associazione e da responsabili preposti a servizi connessi a quanto sopra, ad esempio addetti all’amministrazione, alla gestione dei rapporti con i sostenitori e alla comunicazione.
I dati potranno essere eventualmente comunicati a terzi nei limiti strettamente pertinenti alle finalità indicate. In qualsiasi momento è possibile esercitare i diritti di cui all’art.7, ad esempio la rettifica o l’aggiornamento, scrivendo a privacy@sositalia.it o a SOS Villaggi dei Bambini, Via Durazzo, 5 – 20134 Milano
Per maggiori informazioni si rimanda all’informativa completa al seguente link: Informativa privacy completa